La spedizione

 

Il viaggio comincerà  ai piedi del Monte Bianco dove il ghiacciaio del Miage incontra la Dora di Val Veny (1770m) passando sotto lo spettacolare ghiacciaio della Brenva.Entreves (1306m) la Dora di Val Veny incontra la Dora di Val Ferret formando la Dora Baltea che, nei primi 35 km, presenta, dal punto di vista canoistico,  tratti di elevata difficoltà ed altamente spettacolari.  Ad Aosta i kayak da fiume verranno sostituiti con kayak da mare, più adatti ad affrontare le acque piatte della parte finale della Dora e tutto il corso del Fiume Po fino al mare. Il grande fiume italiano che attraversa la pianura padana scelto per rappresentare tutti i corsi d’acqua del nostro paese. Una volta arrivati alla foce del Po, si raggiungerà la città di Venezia simbolo dello stretto collegamento tra uomo e acqua, tra natura e cultura costeggiando il litorale veneto.

LA FILOSOFIA

Il progetto nasce dall’idea di seguire il ciclo dell’acqua, partendo dalla  montagna più alta d’Europa per arrivare fino al mare. Questa spedizione unisce il fascino di una delle montagne più suggestive al mondo alla spettacolarità e dinamicità del kayak d’acqua mossa, uniti all’aspetto naturalistico e culturale della discesa del fiume più importante d’Italia, per arrivare alla città più affascinante al mondo.

Il viaggio non rappresenta dunque una performance estrema, ma una maniera unica e affascinante di  attraversare il territorio, seguendo il naturale ciclo dell’acqua.

 

PERCHE’

Il progetto vuole anche  essere  una occasione per parlare degli ecosistemi fluviali, in particolare del Fiume Po, legando all’aspetto prettamente sportivo l’attenzione per gli aspetti naturalistici, ambientali e di corretto uso del territorio e della risorsa acqua.

Annunci